Anche quest’anno Solidarietà Nomadelfia Onlus si è fatta promotrice di varie iniziative di carattere caritatevole e culturale. In particolare vorremmo dare risalto all’esperienza delle suore Serve di Maria Vergine Madre, in Guinea Conakri, dove abbiamo finanziato l’acquisto e l’installazione di tre impianti fotovoltaici, che riforniscono di energia elettrica due scuole e la casa dove abitano le suore. Nella situazione in cui queste coraggiose suore vivono ed operano, l’autosufficienza energetica e l’illuminazione sono di fondamentale importanza. I due impianti serviranno loro per proteggersi dai ladri e da animali selvatici, e soprattutto per poter continuare il loro incredibile lavoro di sostegno alla popolazione, rivolto in particolare ai bambini e alle ragazze madri. Per usare le parole di suor Giovanna: “Abbiamo delle scuole dove vanno i bambini di giorno, ma vorremo con la luce dei pannelli organizzare la scuola per adulti la notte, perché di giorno lavorano tutti. Vorremo poter dare una istruzione alle donne di notte quando sono libere; sulla vita, la sanità, la puericultura, come tenere la casa, l’igiene, la cura dei bambini, insegnare loro tante cose. Se c’ è la luce si può fare.”

La situazione in Guinea è molto delicata e questa piccola congregazione condivide con la popolazione locale la precarietà e la povertà di cui tutti sono vittime. Si rivolgono principalmente alle donne perché sono loro le prime potenziali protagoniste del cambiamento: è a loro che bisogna mostrare la strada per fuggire dalle trappole della mancanza di igiene e di istruzione, perché possano a loro volta mostrarla ai loro figli. “Viviamo in una condizione molto povera. Ma siamo contente di poter dare la nostra vita per gli altri.”

Per questo, insieme alle nostre sorelle della Guinea, ringraziamo di cuore tutte le persone che ci aiutano a cercare di costruire un mondo più giusto e fraterno.

Pin It on Pinterest